La mia “matrigna”

  • Written by 
  • Published in Blog
  • Read 443 times

La vera madre, non è soltanto chi mette al mondo una creatura, ma in modo affettivo, anche chi si è occupata incondizionatamente della propria crescita. Un modo di vedere la propria realtà, esternare quanto si ha dentro, raffigurando in questo brano, la Sicilia come la propria “matrigna”, una terra che mi ha cresciuto, e la Germania con la propria temperatura invernale, una terra dove sono nato, rappresentandola come la propria “madre” naturale.

Tu che mi hai dato amore, che ti sei presa cura di me, che hai
provveduto al mio sostentamento e alla cura spirituale, che hai dato
così tanta protezione, a quella creatura che non ha abitato il tuo
grembo.
La mia “mamma”, sempre fredda, con un carattere piatto … la mia
“matrigna”, con molto calore nel proprio cuore … sono molto diverse
l’una dall’altra … mi ritengo orgoglioso di essere il figlio della mia
“matrigna”.
Fin da piccolo ti sei presa cura di me … grazie!!!
Mi addormentavi la sera e mi svegliavi la mattina cantando per me e i
miei fratelli in modo maestoso, una canzone per ogni occasione, una
per allietare il sonno l’altra per rallegrare l’inizio di una
giornata.
Ricordo vivamente quando mi tenevi stretto fra le tue braccia, mi
cullavi facendomi sentire protetto dal mondo che ci circondava.
Un affettuoso abbraccio alla Sicilia, per l'avermi offerto protezione
e rifugio, curandosi di ogni cosa che io avessi bisogno.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.